Moores Rowland Partners scrive per UCINA la quinta edizione di “Nautica&Fisco”

GENOVA, 23 SET – “Sul tema della nautica e del fisco abbiamo le idee molto chiare. Sono grata alle istituzioni per il rapporto che è cambiato, e di cui già vediamo gli effetti, ma su questo fronte abbiamo bisogno di ulteriore aiuto, per riuscire a cavalcare l’onda della ripresa con maggior vigore, cogliendo le opportunità che oggi ci fornisce il mercato”: così la presidente di Ucina Confindustria Nautica Carla Demaria al Salone Nautico di Genova durante la presentazione della quinta edizione di “Nautica e Fisco”.

Il volume, edito da Ucina e dall’Agenzia delle Entrate è diventata una vera propria bibbia per gli operatori del settore, i professionisti, i cantieri e i diportisti. “L’ultima edizione risale al 2013 e in questi ultimi quattro anni abbiamo assistito a una importante evoluzione della normativa nazionale e di quella comunitaria – ha spiegato l’autore Ezio Vannucci (Moores Rowland Partners) -. Ma oltre ad accogliere tutte le novità in tema fiscale, doganale e di altri adempimenti previsti per la navigazione da diporto nelle acque nazionali, non sono mancati approfondimenti su temi di specifico interesse per gli utenti italiani ed esteri”. Alla presentazione sono intervenuti fra gli altri Giovanni Spalletta, direttore aggiunto della Direzione centrale normativa dell’Agenzia, Maurizio Balducci, vicepresidente Ucina Confindustria Nautica. “Ci stiamo riorganizzando e uno dei punti chiave è mettere il contribuente al centro dell’attenzione” ha affermato Spalletta.(ANSA).